Demòpolis

 anno VIII n. 23

*usate visualizza e zoom se necessario per caratteri e immagini* 

Direttore Lucius F. Schlinger, Responsabile L. Fabi

  AnnoVIII n. 23               Aprile, Maggio-Giugno 2010    Immagine:Hammer and sickle.svg 

                                                                                   Immagine:Hammer and sickle.svg  

 

Alfio Cubani

Intanto tocca a me il piacevole compitino di scusare la redazione per il salto puro e semplice di un numero di Demòpolis, viva Fidel!

 Già: Il Direttore me l’ha affidato ed io l’ho accettato.

E visto che mi tocca, vi dirò inoltre che probabilmente  Demòpolis  non avrà più una periodicità definita, dato che non riuscirà a seguire l’enorme moltitudine di notizie di ogni giorno  che non avrebbe senso presentare ad intervalli di mesi. Poiché però probabilmente potremo intervenire con commenti  su vicende o gruppi di vicende in  diversi momenti, avete  una remota possibilità ricevere nostre notizie (ahivoi!) ancora più spesso

Ammesso che interessi a qualcuno, è tutto chiaro, no?

E veniamo alla mia nota.

 

NON È UNA NUOVA TANGENTOPOLI?

 Qualcuno dice che si tratta di casi isolati di corruzione nell’attuale gabinetto  di centrodestra, ma molti pochi fanno assai e ci chiediamo quando i capi del gabinetto medesimo potrebbero considerare raggiunto il numero necessario a poter parlare di tangentopoli: Cento, Mille ? Inoltre ci sono casi che, se le accuse fossero fondate comeappare assai probabile, varrebbero da soli mille o più. Bertolaso, ad esempio,  fac totum della protezione “civile”  che tra un po’, se lo lasciassimo fare, troveremmo  forse ad occuparsi anche dei pericoli delle passeggiate ecologiche o della raccolta di vegetali (achtung ai funghi velenosi!) ha ammesso per ora  di aver ricevuto piccolisimi omaggi del tutto irrilevanti quali orologini ma la Magistratura lo tiene d’occhio per ben altro. Poiché comunque ha detto di aver respinto regali molto più consistenti è logico domandarsi come mai tanti danarosi imbroglioni sperassero di aver favori da lui e perché, ad esempio, non facessero certi regali consistenti a politici, funzionarî, magistrati onesti. Semplice: non solo avrebbero visto respinti i loro doni, ma si sarebbero presi una bella denuncia per tentativo di corruzione. Le ragioni per le quali la Magistratura  ha indagato e sembra che tornerà ad indagare su di lui sono ben note. Si dice che il signore abbia consegnato denari pubblici a destra e a manca a privati che  probabilmente conosceva abbastanza bene o che comunque riteneva affidabili, dato che sicuramente ingenuo non era e non è.  Allora  non si spiega come il signore  abbia permesso, a quanto si dice, l’uso di denaro pubblico da parte di queste persone a lui note per regalare auto di lusso ed altre inezie a chi poteva affidar loro appalti multimilionarî  ad esempio per costruire sulla sabbia anziché sulla roccia, cosa  ovviamente più onerosa,  o  senza criterî antisismici in zone sismiche. Infatti, se crolla un palazzo, un quartiere, una città ... chissene! ... Anzi ... così arrivano nuovi appalti e incarichi per usare denaro pubblico per i proprî ... si potrà dire? ... sporchi interessi.  In questa direzione andava la brillante  idea di fare della Protezione civile una SPA.  Tutto chiaro. Dicono in sostanza: Facciamo quel che ci pare con i soldi dei cittadini e sempre chissene! Anno zero  ha più volte denunciato in passato situazioni del genere. Sul tema si trovano notizie sempre più circostanziate ed aggiornate. Nella stessa ottica del tutto privato troviamo puntualmente anche la privatizzazione della distribuzione  dell’acqua, votata perfino dalla stragrande maggioranza del ((PCI)) ...PDS ... DS ...PD ... (prossimo PP? come dice dice Auretta). Si tratta comunque ormai  di un partito di centro per certi aspetti vicino ad un indirizzo di centro-destra. E purtroppo la sinistra non c’è per le sciocche beghe e le divisioni assurde in cui si è impegolata.  Qualcuno, potendo, privatizzerebbe anche l’acqua in sè o anche l’aria o magari la terra,  non il pianeta Terra ma tutto l’uso del terreno. Questo  però  è già   in grandissima parte privatizzato in modi  arbitrarî e di fatto violenti, sulla base della forza che ogni gruppo di potere è in grado di esprimere. Sui temi indicati invitiamo comunque i lettori a documentarsi attraverso internet che potrà dare informazioni più dettagliate. Si vedano quindi tra gli altri argomenti Guido Bertolaso e voci collegate.  E’ dell’inizio di Giugno la notizia  che la Commissione grandi rischi è iscritta nel registro degli indagati.

  

Non c’è comunque fine alle prodezze di un esecutivo che

-blocca gli aumenti di salarî, stipendî e pensioni, o anche il loro semplice adeguamento al costo della vita;

-non si preoccupa  ancora di ridurre davvero i compensi a governanti, parlamentari, amministratori di enti locali limitandosi alle  chiacchiere;

 - non fa nulla nei fatti per  combattere o almeno ridurre la mostruosa evasione fiscale che permette di considerare i proprietarî di navi da crociera  come nullatenenti quali possono essere i membri degli equipaggi o  i disoccupati;

 - continua a non accorgersi delle situazioni economiche di banchieri, titolari di grosse imprese commerciali, professionisti di grido che per il fisco risultano pressoché nullatenenti come quelli di cui sopra o non esistono affatto;

 - non si cura del necessario risanamento strutturale di tanti edificî civili  e di strade, coste, pareti rocciose da tempo pericolanti che spesso causano sciagure; ha più volte trascurato di avvertire la popolazione di sciami di leggere scosse sismiche da interpretare come premonitrici di  terremoti gravi o gravissimi ( cfr notizie varie della sera del 3 Maggio 2010);

 

 - non fa in generale un passo avanti, anzi va per molti aspetti  indietro rispetto alla pur disastrosa politica del centrosinistra che voleva accontentare tutti riuscendo invece a scontentare tutti;

 - non si mostra in grado di dare un ordine decente all’amministrazione, all’economia, alle strutture di governo, agli enti locali perpetuando e se possibile aggravando la situazione di guazzabuglio dei governi precedenti;

 - si permette di mantenere tra stato, province, regioni enti pubblici  e società pubblico-private quasi 600 mila   “auto blu” ,   almeno 10 volte più degli altri paesi europei e quasi 10 volte più  degli USA per un costo   di oltre 18 miliardi di   €. Il settimanale Panorama  attraverso il quale prendiamo la notizia della denuncia  della situazione a cura dell’Associazione Contribuenti  fa notare che, messe l’una dopo l’altra queste auto formerebbero una fila che andrebbe da Roma a Mosca;

 - riduce enormemente  o in certi casi elimina o i finanziamenti alle istituzioni culturali che sono obbligate per legge a mantenere i loro obiettivi non curandosi delle proteste di tutto il mondo della cultura che cominciano ormai a toccare alcuni importanti esponenti dello stesso centro-destra.

 

( ..............)

     a. c.

Bianca Ulfio

CHI HA PAURA DELLE INTERCETTAZIONI?

   Ma, in primis, che Diavolo sono queste intercettazioni? A cosa servono? Nei confronti di chi si dispongono?

Non andiamo molto lontani dal vero pensando che la Magistratura non voglia controllare la vita di contadini, operai, impiegati, commercianti al dettaglio dei quali potrebbe facilmente conoscere  vita, morte, miracoli, busta paga,  conticino in banca se c’è.  No, Cittadini.  La Magistratura dispone  le intercettazioni ad esempio nei casi di arricchimenti improvvisi in seguito a funzioni svolte nei settori privati o pubblici che si mettano al servizio dei privati, di individui indiziati di rapporti con organizzazioni criminali, di grossi evasori fiscali, di pregiudicati per reati gravi e di  simili immacolate personcine. Molti casi gravissimi di evasione che sono venuti alla luce non sarebbero stati scoperti, come è stato  più volte detto, se fossero già state in vigore le assurde limitazioni cne i governanti vogliono introdurre.

Non a caso tra gli attuali   sostenitori della maggioranza qualcuno si straccia le vesti  - e fortunatamente  subito si riveste altrimenti lo spettacolo sarebbe orrendo- per fare il protettore della riservatezza  (privacy, dicono  quelli à la mode) volendo eliminare la possibilità delle intercettazioni  e    togliendo alla Magistratura uno strumento essenziale di indagine. Questo nonostante il fatto, o meglio proprio perché tante sue imprese di tipo mafioso sono state scoperte proprio in tal modo. Si rende di fatto difficile  perfino l’uso delle auto ai Carabinieri ed alla Polizia di stato o gli strumenti di controllo alla Guardia di Finanza. Gli organici sono drammaticamente scarsi e pare che a volte manchi perfino la benzina. Intanto si aggrava lo spreco vergognoso per le “auto blu”  di cui sopra insieme a tutta una serie di altri sprechi dei quali parla Alfio Cubani. Se  la situazione non cambia siamo ormai vicini al disastro. Se non cambia.  Ma siamo noi a dover causare il cambiamento che non avviene certo per grazia celeste.

b. u.

 

Alba Fucinio

  QUALE AUTOCRITICA DEVE FARE LA MAGISTRATURA? CHI SAREBBE  “PERSEGUITATO” DAI MAGISTRATI?

A tal proposito è sufficiente ricordare alcuni passi di un recente documento del plenum del Consiglio Superiore della Magistratura

Infatti (citiamo da Internet) Il plenum del Csm ha approvato a larghissima maggioranza, con il solo voto contrario dei laici del Pdl, il documento che accusa il premier [ ... ] di aver denigrato la magistratura, delegittimandola. Tra i favorevoli alla delibera, il vicepresidente del Csm Nicola Mancino.
"Il presidente del Consiglio è un organo istituzionale, ha responsabilità politica, non può usare un linguaggio di insulti e talvolta di intimidazioni nei confronti del libero esercizio dell'attività giudiziaria". Queste le parole del vice presidente del Csm Nicola Mancino, prima del voto del plenum. 
Nel mirino del premier erano finiti tra gli altri - continua la fonte internet-  magistrati del processo Mills (definiti "comunisti" e la vera "anomalia" del Paese), i pm che hanno riaperto le indagini sulle stragi mafiose (accusati dal
premier di cospirare contro di lui), le toghe di Firenze che hanno messo sotto inchiesta Guido Bertolaso ("si vergognino"), la Corte Costituzionale e da ultimo le "bande" dei pm "talebani"  "che perseguono fini eversivi". Magistrati di cui il Csm elogia "la compostezza" per il "silenzio" opposto ad accuse"generiche e  ingiuste".
Nei confronti del premier i consiglieri non usano giri di parole: l'assunto di una magistratura che vuole "sovvertire l'assetto istituzionale democraticamente voluto dai cittadini" è "la più grave delle accuse" e "una obiettiva e delegittimazione della funzione giudiziaria nel suo complesso e dei singoli magistrati". E il pericolo per l'equilibrio tra poteri dello Stato, che è il fondamento della democrazia, è legato proprio al fatto che queste affermazioni- "del tutto inaccettabili" e che gettano "discredito" sulla magistratura, recando un "gravissimo vulnus alla credibilita' della giurisdizione" - provengono "dal massimo rappresentante del potere esecutivo". Perché "non è ammissibile una delegittimazione di un'istituzione nei confronti dell'altra, pena la caduta di credibilità dell'intero assetto costituzionale". I consiglieri – prosegue il documento - affermano di condividere le preoccupazioni in più occasioni espresse dal capo dello Stato, da ultimo nella lettera al vice presidente del Csm, e rivolgono "un pressante appello a tutte le Istituzioni perché sia ristabilito un clima di rispetto dei singoli magistrati e dell'intera magistratura, condizione imprescindibile di un'ordinata vita democratica".
Un passo indispensabile anche “per poter affrontare serenamente le auspicate riforme in materia di giustizia".

A questo punto ci pare del tutto ragionevole chiederci quale

“seria autocritica“ debba fare la Magistratura secondo l’invito del Presidente   Napolitano che poco prima,  (come appare  in   alcune righe qui sopra)mostrava di avere preoccupazioni del tutto       diverse, proprio in quanto  

supremo magistrato della Repubblica. Per quanto risultava da  fonti di stampa che abbiamo potuto consultare in questi giorni, pur nell’ambito di una piuttosto generica  riaffermazione  della  necessità di equilibrio tra i diversi poteri,  decisi richiami e  rimproveri sono  generalmente

 

 

 

 

Il Presidente Napolitano

(ANSA-Corriere della sera da Internet)

 

 

 

 

 

 a carico dei magistrati, cioè proprio contro coloro che sono stati offesi nel modo più pesante e triviale. Non è certo questo un atteggimento equilibrato ed appare comunque del tutto incomprensibile e completamente ingiustificabile che i pesanti insulti  rivolti dal capo di gabinetto ai magistrati siano tranquillamente ignorati, dal momento che siamo certi che il Presidente della Repubblica sappia leggere i giornali e seguire  con intelligenza i notiziarî radiotelevisivi  o farsi   dare i resoconti di stampa & simili. (Cfr  ad es.Crozza Alive del 2 Maggio 2010)

al. fu. 

 

 

 

 

 

 

AlanIubofiç

UFO, IFO e UFFA

A ondate pressoché regolari, ma ormai quasi senza interruzione si ripresentano gli avvistamenti del tipo UFO (Unidetified Flying Objekt).Gli ufologi sensazionalisti fino a pochi anni fa sproloquiavano ancora sui marziani e oggi pretendono di vedere UFO dappertutto, magari in visita alla Terra con belle navicelle ultimo grido. Chi dice che abitanti di qualche altro pianeta   verrebbero qui senza prima essersi fatti sentire con segnali radio e in tutte le lunghezze d’onda elettromagnetiche, comprese quelle visibili?  Dopo tutto è proprio questo il modo in cui noi studiamo l’Universo cercando di captare segnali intelligenti e, da qualche decennio, inviandone noi stessi a possibili ricettori. Ma le distanze interstellari sono notevoli, da pochi anni-luce a molte migliaia, fino a circa centomila nella sola nostra galassia, una fra tanti miliardi. Si capisce che, dal momento in cui abbiamo sviluppato certe tecniche di ricerca, potremmo aspettare molte decine, centinaia o migliaia di anni per avere una risposta, ammesso che sia possibile averla. Però gli astrofisici insistono non solo con la ricerca di possibili segnali elettromagnetici, ma anche con lo studio di pianeti  extrasolari che rivelano in diversi modi, dai passaggi di corpi oscuri su alcune stelle o dai loro minimi spostamenti per effetto gravitazionale ad altri ancora. E cosa hanno fatto in tutte queste direzioni gli “ufologi”? Non diciamo semplicemente nulla, ma meno di nulla, poiché hanno fatto confusione e disorientatato  un’ opinione pubblica che -  grazie alla disastrosa disinformazione offerta dalla scuola, ancora lenta a correggersi su certi temi, e da tanti mezzi di comunicazione di massa - spesso 

vuole solo essere disinformata.

al Iu

Per uno sguardo al cielo di Maggio-Giugno(e Luglio) 2010 L. Fabi consiglia  direttamente la consultazione del sito dell’UAI  (Unione Astrofili Italiani mentre qui presenta una vecchia foto di un noto oggetto celeste che risale a qualche anno fa. Perfino  il pianetaVenere ( foto qui sotto) viene  infatti talvolta preso per un UFO, ci racconta  lui stesso  che lo fa divenire subito IFO (Identified Flying Object) spiegando  o ricordando a certi fanatici particolarmente ... disinformati di cosa si tratta.

 

 

 

*********************************************************

 

Sciocchezze a parte, ecco qui sotto un’immagine del cielo del 21 Giugno, in questo caso di fonte UAI, che mostra una bella congiunzione Luna –Venere e le costellazioni del Cancro (con stelle molto difficilmente osservabili ad occhio nudo) dei Gemelli, del Cane minore con Procione, molto brillante, mentre al limite dx della foto si intravede l’Auriga con Capella, una delle stelle più brillanti del cielo. Venere tramonta alle 22,15, meno di un’ora dopo la Luna. Con  poche ore di attenzione si vedono costellazioni e  singole stelle  molto note e luminose. Le  dimensioni  ed altri caratteri di queste immagini si possono variare agendo  su Formato  e quindi su Dimensioni (und so weiter)

 

l

 

***********************************************************************************

Intanto dobbiamo registrare l’impresa di stile nazifascista in acque internazionali del governo di israele, costata morti (probabilmente 19) e feriti, contro le navi dei pacifisti che si recavano a portare aiuti essenziali e non certo armi al Popolo palestinese, fatto prigioniero nella sua terra - occupata contro il diritto internazionale - e sottoposto ad aberranti umiliazioni e persecuzioni.All’inchiesta dell’ONU,  in un primo momento dichiarata necessaria anche da Obama, in sede di votazione si sono opposti 3 paesi: USA , Olanda e Italia. Il voltafaccia USA si spiega con la volontà di non deludere l’alleato  governo sionista, a rischiol di deludere pesantemente l’alleata Turchia. L’atteggiamento dei  governi olandese ed italiano, da don Abbondio, come dice il quotidiano Liberazione, rappresenta la volontà di stare sempre con chi comanda.  Un secondo controllo illegale quanto il primo a distanza di un giorno non ha provocato vittime. Qualcuno dirà bravo al governo israeliano. Si è trattato invece di una gravissima reiterazione di un reato contro il diritto internazionale.

Viene fatto di chiedersi a questo punto cosa farebbe il governo sionista se ad accompagnare le navi dei pacifisti si trovassero  casualmente tre o quattro  grandi navi militari di paesi amici del Popolo palestinese, ad esempio incrociatori,  supercaccia per non  parlare di portaerei che ovviamente hanno il diritto di navigare in acque internazionali. Quali “ispezioni” farebbero i sionisti?

        

 Le pulci nell’orecchio di  Lucia Fiabòn

 * Indicando le coppie che vivono liberamente “more uxorio” è inutile ed equivoco parlare del/la mio/a compagno/a, dato che esiste il termine Consorte, valido per i due generi m. e f. e non fa confusione con appellativi politici;

* Indichiamo alle forze politiche il dovere di troncare la gazzarra di trasmissioni superstiziose, oroscopi & simili, oltre che  di far sparire dal televideo gli indirizzi  di tante  personcine che  per modiche cifre vi danno i numeri al lotto. Molti pochi fanno assai. E perché non li giocano da sole?Per altruismo?

* I “guaritori” non solo   devono andare in galera  se uccidono qualcuno con i loro intrugli, ma essere rigorosamente perseguiti per abuso della professione medica e così  coloro che avrebbero il compito istituzionale di fermarli e non lo fanno;

*Cosa succede al dodicesimo minuto e mezzo di una partita? Nulla poiché l’espressione non ha senso: Alla fine del dodicesimo inizia immediatamente il tredicesimo; Si può dire al tredicesimo und gute Nacht;

* Cosa significano espressioni quali Così tanto o talmente tanto? Nulla, dato che l’avverbio tanto indica non solo un alto livello ma anche un preciso livello di una certa qualità  o di un qualunque  altro riferimento (Es: Tanto bella/o quanto intelligente; Diamo tanto a lei quanto a lui u. s. w. ;

* Tra tutti i superstiziosi che hanno fede nell’astrologia, quanti sono in grado di riconoscere  in cielo le costellazioni delle quali sproloquiano?  e che differenza c’è tra costellazione e segno e come si distinguono i pianeti dalle stelle et cetera ?

* Date contributi alle associazioni laiche e senza scopo di lucro quali  Save the Children, Medici senza  frontiere, Emergency. AIRC  ed altre che agiscono in situazioni difficili o pressoché disperate, mentre tanti governi sprecano enormi somme per le armi;

 = Visitate gli osservatorî astronomici nazionali ed esteri anche con le nuovissime tecniche oggi disponibili, senza muovervi di casa!;

    *Ultimi neologismi:

= Ponzio Pilato: Marittimo peloso   (cfr Pontus- i e Pilum,i); 

= Autorizzazione: Il  drizzarsi autonomo, erezione spontanea.            

 * Consultate i siti dell’UAI, di Torino Scienza, del CICAP;

*Consultate il sito dell’Osservatorio meteorologico  Serpieri di Urbino che ha recentemente celebrato i 160 anni di attività ed è ora diretto da Lamberto Staccioli   che succede a Michele Gianotti.

Per contatti e critiche distruttive ( se c’è ancora qualcosa da distruggere) si veda il sito www.luciusfabi.it che presenta ora una composizione in versi di Schlinger dedicata a Praga con foto di M. Gianotti;  L’indirizzo schlinger@libero.it è  ovviamente utilizzabile anche da chi non voglia più ricevere Demòpolis.

Inviamo ora il bollettino a piccoli gruppi alla volta, dato che il computer in certi casi fa le bizze (o più verosimilmente noi sbagliamo) e se un gruppo non parte non sappiamo dove ritrovare i singoli indirizzi.

 

Vidit Director lfs