COMUNICATO  di  Lucius F. Schlinger
Concittadini,
richiamo la vostra attenzione sull' iniziativa di Caterpillar cui  aderisce l'UAI (Unione Astrofili Italiani) per una notte senza luci inutili ad ostacolare  la visione del cielo, spettacolo sempre affascinante, quali che siano le competenze scientifiche di cui si dispone.  Per molti  nelle nostre città l'osservazione anche ad occhio nudo o con modesti strumenti è ormai un ricordo, mentre  almeno  qualche volta si potrebbe tornare a visitare il cielo  come in tempi  non lontanissimi nei quali esso era ancora, oltre che magnifico  spettacolo, anche fonte di elementare orientamento.
Da una pagina del sito UAI  riporto, oltre al manifesto essenziale   dell'iniziativa, alcuni indirizzi dell'Unione.

Cordiali saluti da lfs   

 

 

 

13 febbraio 2009

M'illumino di meno"

L' UAI con Caterpillar


Anche quest’anno tutti gli Astrofili Italiani, riuniti intorno all’Unione Astrofili Italiani, sono al fianco del programma  Caterpillar il noto programma di Radio2, in onda tutti i giorni dalle 18 alle 19.30, che lancia per il 13 febbraio 2009 "M'illumino di meno", una grande giornata di mobilitazione internazionale in nome del risparmio energetico

Dopo il successo delle passate edizioni, i conduttori Cirri e Solibello chiederanno nuovamente agli ascoltatori di dimostrare che esiste un enorme, gratuito e sotto utilizzato giacimento di energia pulita: il risparmio. Chi vuole comunicare la propria adesione e fare commenti può collegarsi al  blog del programma all'indirizzo  http://milluminodimeno.blog.rai.it/

La campagna di M’illumino di meno 2009, che ha ottenuto il patrocinio del Parlamento europeo per il secondo anno consecutivo, inizia il 12 gennaio e si protrarrà fino al 13 febbraio, dando voce al racconto delle idee più interessanti e innovative, in Italia e all’estero, per razionalizzare i consumi d’energia e di risorse, dai piccoli gesti quotidiani agli accorgimenti tecnici che ognuno può declinare a proprio modo per tagliare gli sprechi.
Come sempre  l'iniziativa viene molto apprezzata dall'Unione Astrofili Italiani, che si affianca alla popolare trasmissione per ricordare che risparmio energetico si coniuga perfettamente con la lotta all'inquinamento luminoso.

Gli astrofili organizzeranno serate osservative pubbliche nazionali in molte piazze italiane, chiedendo ai rispettivi comuni lo spegnimento dell’illuminazione pubblica. (Per informazioni sulle manifestazioni visitare il sito Astroiniziative)  Organizzeremo anche conferenze e dibattiti per far capire il perché è necessario sprecare meno energia ed evitare di inquinare il cielo stellato!
A causa dell'illuminazione scorretta delle nostre città e paesei, il Cielo Stellato, quello vero, mozzafiato, con una Via Lattea così brillante da illuminare le mani e i volti di chi la guarda, non è quasi più visibile in Italia e in Europa.

Le lampade che dovrebbero illuminare le strade e le piazze delle nostre città sono spesso indirizzate anche verso l’alto illuminando inutilmente il cielo e facendo sprecare grandi quantità di energia elettrica.

Gli astrofili si impegnano costantemente per sollecitare:

- un maggiore monitoraggio e controllo dell’inquinamento luminoso e verifica dello stato di applicazione di leggi e regolamenti vigenti;

- la sensibilizzazione dei Comuni e degli altri soggetti pubblici e privati alla problematica dell’inquinamento luminoso e del risparmio energetico.

© 2000-2009 Unione Astrofili Italiani - Powered by X-GATE srl