"agli allievi che, con eroica pazienza mi hanno sopportato per lunghi anni"

Nota finale

Arnaldo Cecchini

Due parole su questo libro. La prima (anzi è una frase): questo libro è meno serio di quel che pare. Ci sono molte cose serie, un tentativo di mescolare competenze, discipline, generi, tecniche e strumenti di diverso livello. Ma il tutto in una chiave ironica, che spesso è evidente e talvolta no (cos'è l'ironia? È: "non dire mai scherzavo").

La seconda (anche questa è una frase): questo libro è più serio di quanto pare. Più tradizionale se si vuole, in esso il gioco è un gioco "a scuola", non rompe gli schemi, sta nel meccanismo tradizionale del­l'apprendimento e della valutazione, risente dell'approccio razionali­sta dell'Autore (vorrei precisare che per me razionale e razionalista sono complimenti e mi spingerei sino a dire che lo sono illuminista e giacobino): credo che Lucius sia - come me - convinto che "calda razionalità" non sia un ossimoro.

Infine (lo so sono tre frasi e non due parole) questo è un libro utile, pronto e sfornato, utilizzabile subito e ovunque. Insomma serve, diverte e fa pensare.

e per continuare...

... sul nostro sito www.lameridiana.it    cercando il titolo del libro o il nome dell'autore, nelle pagine on line troverete numerosi altri giochi simili a quelli proposti in questo libro, con la possibilità di giocare anche voi proponendo vostri quesiti.